Vi proponiamo l’intervento di Andrea Calabrese, presidente della cooperativa sociale E.T., al seminario "Dalla necessità al progetto. L'educatore professionale in oratorio", tenutosi il 18 novembre 2016 a Bologna e organizzato dal TECO - Tavolo Educatori Cooperative Oratorio in collaborazione con le cooperative Altra Tensione, AnimaGiovane, Aquila e Priscilla, Curiosarte, Don Bosco, Eidè, ET - Educatori di Territorio, Pepita e con il sostegno di Confcooperative Emilia Romagna, FOI - Forum Oratori Italiani, ReteSicomoro. Di seguito, potete trovare alcuni spunti di riflessione dalle parole di Andrea Calabrese.
 
 
 
 
La testimonianza della cooperativa sociale E.T. sul progetto “Educatore d’oratorio” racconta l’esperienza di alcuni educatori con la passione per i giovani, una motivazione spirituale profonda e unaformazione in ambito pastorale, che quotidianamente vivono gli oratori, i cortili e le relazioni interpersonali allo scopo di costruire, in condivisione con il parroco e la comunità, i mattoni della fede e i pilastri educativi per la crescita integrale dei ragazzi e dei giovani che incontrano.
 
Nella nostra esperienza, in questi anni è stato fondamentale operare con le comunità parrocchiali dove l’educatore è presente per accrescere la consapevolezza del valore educativo-pastorale, condividere gli intenti, progettare insieme secondo una visione educativa inclusiva aperta a tutti, stando in rete con il territorio di appartenenza. Ogni giorno l’educatore in oratorio, rappresentando la comunità e a nome di essa, è aperto ad accogliere le persone e le sfide portate dai cambiamenti sociali e pastorali in una visione di continua evangelizzazione e testimonianza.
 
 
Andrea Calabrese
Cooperativa sociale E.T.
 
 
 

 

 
Salva Segnala Stampa Esci Home