I toni delle conversazioni su internet sono a volte spiacevoli e duri e la distanza tra le persone rende facile attraversare il confine di ciò che è accettabile. Per questo, la diocesi di Stoccolma ha stilato un vademecum per una buona comunicazione cattolica, formato da nove "regole del pollice", perché i social media sono il risultato di ciò che vi facciamo insieme. Ecco quindi delle linee guida di cui tenere conto:
 
1) mostra rispetto per gli altri esseri umani, non importa quali opinioni essi esprimano;
2) argomenta con i fatti;
3) interpreta le parole con positività e credi alla buona fede dell'altro;
4) mostra empatia e simpatia;
5) astieniti da accuse personali;
6) non giudicare, non condannare;
7) quando scrivi sui social media, vuoi esprimerti seguendo il principio dell'occhio per occhio?
8) quando pubblichi foto o filmati in cui sono presenti altre persone, chiedi loro sempre l'autorizzazione;
9) se ti esprimi come cattolico, tieni presente che diventi un rappresentante della Chiesa cattolica.
 
 
 
 
Salva Segnala Stampa Esci Home