Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Bella cosa la fiducia

L’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar e Axpo Italia sono i due nuovi sostenitori di ReteSicomoro.

Da ieri, due nuove realtà hanno iniziato con noi un cammino di sostegno e affiancamento a ReteSicomoro: l’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar (Verona) e Axpo Italia. Si tratta di due organizzazioni che condividono i nostri valori e lo fanno in maniera concreta.

L’Ospedale Sacro Cuore è un grande istituto di ispirazione religiosa, che ha fatto della ricerca e dell’innovazione scientifica e tecnologica la propria punta di diamante, illuminate però da un faro guida, quello dell’umanizzazione della sanità, sulla quale sono davvero in pochi a essere attenti. Soprattutto in questo periodo. Abbiamo davvero bisogno di una sanità che dia risposte efficaci ai bisogni di cura delle malattie, ma in un quadro di attenzione e di rispetto della persona (uomo e donna) nella sua globalità.

Anche Italia un po’ ci assomiglia: è realtà leader nella produzione e distribuzione di energia da fonti rinnovabili e certificata 100% sostenibile. I temi del rispetto del Creato e dell’energia pulita e accessibile saranno fondamentali per il futuro della Terra e ci impongono di prendere posizione attivamente per assicurare alle generazioni che verranno una vita degna di essere vissuta. Anche a loro abbiamo chiesto un’attenzione particolare per la comunità di ReteSicomoro, con offerte dedicate che siano trasparenti e convenienti.

Trasforma la tua energia in 100% green con Axpo: clicca qui!

Vogliamo ringraziare questi due nuovi e importanti partner per la fiducia che ripongono nella grande comunità di ReteSicomoro, nelle migliaia di organizzazioni che la utilizzano e per le quali ci adoperiamo in un servizio di informazione e formazione e alle centinaia di migliaia di persone che hanno fatto la storia di questo portale.

Grazie di cuore.

Enrico Albertini
Direttore di ReteSicomoro

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print