Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Chiedere un contributo a una fondazione di erogazione

Per avere buone possibilità di ricevere un finanziamento è importante saper presentare in maniera adeguata il proprio progetto.

Le fondazioni di erogazione hanno un ruolo fondamentale nel finanziare le attività delle organizzazioni non profit, compresi gli enti ecclesiastici e religiosi. Per avere buone possibilità di ricevere un contributo economico, è importante saper presentare in maniera adeguata il proprio progetto. Per questo: la pianificazione non può essere casuale; il focus va calibrato sulle linee guida e sul formulario; bisogna considerare non solo il proprio punto di vista, ma anche quello della fondazione; ci deve essere coerenza strategica con la propria missione; occorre fare attenzione ai dettagli, dalla forma grammaticale allo stile del linguaggio. È su questi aspetti che si fanno gli errori principali.

Leggi qui Le fondazioni nazionali e internazionali fonti di finanziamento

Come consiglia ConfiniOnline, la presentazione di un progetto a una fondazione richiede cinque fasi sequenziali. Innanzitutto, è necessario individuare quella che fa al caso nostro e valutare i suoi strumenti erogativi, perché non è detto che l’opportunità che offra sia adatta alla propria organizzazione. Una volta appurato ciò, è fondamentale instaurare una relazione con la fondazione, prima entrandoci in contatto, poi coltivando il rapporto eventualmente instaurato.

Solo dopo aver seguito questi passi si può pensare di presentare formalmente un progetto, facendo molta attenzione ai criteri e alle modalità richiesti dalle linee guida o dal bando e utilizzando correttamente i formulari. La chiarezza, la trasparenza e la sintonia con le volontà della fondazione sono importanti per convincerla a concedere un contributo. Infine, se, dopo le verifiche formali e di contenuto, l’ente erogatore valuterà positivamente la proposta e proporrà un accordo di collaborazione, sarà buona cosa mantenere e sviluppare la relazione in modo costante: una fondazione non è un puro erogatore di denaro, ma un partner che può essere interessato a far evolvere il partenariato.

Vuoi conoscere le fondazioni nazionali e internazionali che potrebbero sostenere le tue iniziative e capire come proporre un progetto?

Segui il nostro corso on line che si terrà a fine ottobre 2020: clicca qui per saperne di più!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print