Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

La formazione salesiana per un’agricoltura sostenibile

In Ghana, il Don Bosco Youth Network ha organizzato un corso coinvolgendo formatori e amministratori di molteplici realtà.

Dieci giovani formatori in ambito agricolo, dieci dipendenti di enti locali e quattro del Ministero dell’Alimentazione e dell’Agricoltura, due membri di diocesi cattoliche, due insegnanti di agricoltura di un istituto tecnico salesiano, un giovane di un centro salesiano di sviluppo e tutela della gioventù, un’anziana di un villaggio, per un totale di trenta persone.

Sono i partecipanti della giornata di formazione sull’utilizzo degli insetti in agricoltura organizzata in Ghana dal Don Bosco Youth Network dell’Africa Occidentale e rivolta a formatori e agli amministratori, che poi porteranno le conoscenze acquisite a donne, giovani e gruppi vulnerabili per sviluppare l’agricoltura sostenibile e un’economia locale verde (Agenzia Info Salesiana).

Guidato dal prof. Daniel Obeng-Ofori, vicecancelliere dell’Università Cattolica del Ghana a Fiapre, il corso ha voluto dare impulso alla campagna per la promozione dell’agricoltura biologica nell’ambito dell’alleanza ecologica salesiana Don Bosco Green Alliance. I partecipanti hanno conosciuto i metodi produttivi e di stoccaggio che utilizzano piante e preparati vegetali per il controllo dei parassiti e i molti insetti e organismi benefici per l’agricoltura, così da poterli riconoscere e non uccidere (ad esempio i parassitoidi, organismi che si nutrono di parassiti).

Gli insegnamenti teorico-pratici hanno anche riguardato gli effetti e l’impatto ambientale dell’uso indiscriminato dei pesticidi sulla salute umana, sulla produzione sostenibile, sugli insetti benefici e sull’ambiente, mostrando come sia preferibile un approccio integrato di prevenzione e controllo dei parassiti senza l’utilizzo di pesticidi inorganici. Importante è stato mostrare come i materiali da utilizzare con questo approccio siano disponibili a livello locale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print