Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ascoltiamo il grido della terra e dei poveri dell’Amazzonia

Pubblicato l’Instrumentum laboris del Sinodo dei vescovi convocato da Papa Francesco e dedicato alla regione Pan-Amazzonica.

L’Instrumentum laboris per l’assemblea speciale del Sinodo dei vescovi convocata da Papa Francesco e dedicata alla regione Pan-Amazzonica dal titolo “Amazzonia: nuovi cammini per la Chiesa e per un’ecologia integrale”, che si terrà dal 6 al 27 ottobre di quest’anno a Roma, è frutto di un lungo cammino che ha compreso la stesura di un documento preparatorio e di un ampio sondaggio tra le comunità amazzoniche.

Il punto di partenza è stato l’ascolto dell’Amazzonia, una zona in cui tanto è in gioco e che non è stata sufficientemente considerata dalla Chiesa, sia a livello nazionale che mondiale. Per questo, essa chiede a gran voce una risposta concreta e riconciliatrice. Ma nel testo si dice che ascoltare non è facile. Da un lato, la sintesi delle risposte al questionario da parte delle Conferenze Episcopali e delle comunità risulterà sempre incompleta e insufficiente. Dall’altro, la tendenza a omologare i contenuti e le proposte richiede un processo di conversione ecologica e pastorale per lasciarsi interrogare seriamente dalle periferie geografiche ed esistenziali.

L’Instrumentum laboris si compone di tre parti. La prima, La voce dell’Amazzonia, ha lo scopo di presentare la realtà del territorio e dei suoi popoli. Nella seconda parte, Ecologia integrale: il grido della terra e dei poveri, si raccoglie la problematica ecologica e pastorale. Nella terza e ultima parte, Chiesa profetica in Amazzonia: sfide e speranze, viene affrontata la problematica ecclesiologica e pastorale.

Leggi anche Un sussidio in preparazione al Sinodo sull’Amazzonia

Il documento è strutturato sulla base delle tre conversioni a cui Papa Francesco ci invita: la conversione pastorale a cui ci chiama attraverso l’esortazione apostolica Evangelii gaudium (vedere-ascoltare); la conversione ecologica attraverso l’enciclica Laudato si’, che orienta il cammino (giudicare-agire); la conversione alla sinodalità ecclesiale attraverso la costituzione apostolica Episcopalis Communio, che struttura il camminare insieme (giudicare-agire).

Solo così l’ascolto dei popoli e della Terra da parte di una Chiesa chiamata a essere sempre più sinodale può entrare in contatto con la realtà contrastante dell’Amazzonia. Continuando il grido provocato dalla deforestazione e dalla distruzione estrattiva, che esige una conversione ecologica integrale, il Sinodo vuole portare a un incontro di culture che ispirino nuovi cammini, sfide e speranze a Chiesa che vuole essere samaritana e profetica attraverso la conversione pastorale.

Leggi qui il testo completo dell’Instrumentum laboris

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print