Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

I numeri di 10 anni di ReteSicomoro

Quali risultati hanno permesso a ReteSicomoro di raggiungere il traguardo dei dieci anni? Ecco un po’ di numeri.

Dalla sua nascita nel maggio 2009, ReteSicomoro ha potuto continuare e migliorare la propria offerta formativa e informativa grazie non solo alla volontà di offrire al mondo religioso servizi sempre migliori, ma anche grazie ai risultati conseguiti. Dietro i numeri raggiunti, però, ci sono persone: sacerdoti, monaci, frati, suore, operatori pastorali, catechisti, insegnanti, professori, educatori, missionari, volontari, imprenditori, semplici fedeli, … È grazie a voi che ReteSicomoro è arrivata sino a oggi.

Ci è arrivata anche con la collaborazione di molti partner, che, dai pochi iniziali, sono arrivati negli anni a 56, da università e istituti teologici a congregazioni maschili e femminili, da associazioni e fondazioni a realtà del mondo della comunicazione. Con loro è stato possibile riempire di contenuti il sito web e fare progetti sui territori con successo. Ad esempio, ai 92 corsi formativi proposti, soprattutto on line ma anche in presenza, si sono iscritte 7.545 persone.

In questi dieci anni, il sito retesicomoro.it è stato visitato da 658.775 persone, con fino a 20.236 utenti attivi al mese. Inoltre, sono state inoltrare newsletter per un totale di 9.675.000 invii. Il sito è ovviamente seguito, visto che è in lingua italiana, soprattutto in Italia (94%), ma è letto anche in altri 185 Paesi, in particolare negli Stati Uniti, in Brasile, Spagna, Svizzera, Francia, Germania, Croazia, Romania e Regno Unito. Sacerdoti, missionari e operatori sociali da tutto il mondo, italiani o che conoscono la nostra lingua, si tengono aggiornati anche con le nostre notizie.

Ora per ReteSicomoro inizia un nuovo, si spera, decennio. E speriamo sempre assieme a voi.

Luca Frildini
Comunicazione e sviluppo progetti di ReteSicomoro

Leggi anche Buon compleanno ReteSicomoro!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print