Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Abbiate il coraggio di vivere la giovinezza mettendovi in cammino con Dio

Messaggio di Papa Francesco ai partecipanti al Festival dei giovani.

Nel messaggio ai partecipanti al Festival dei giovani, che si sta tenendo a Medjugorje dall’1 la 6 agosto 2021, Papa Francesco ha proposto una riflessione sulla domanda «Che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?» pronunciata dal giovane ricco di cui parlano i Vangeli sinottici (Mt 19,16-22; Mc 10,17-22; Lc 18,18-23), il quale fa così il primo passo per mettersi in cammino verso il Signore e la felicità. Non ci è dato sapere il suo nome: rappresenta ciascuno di noi. Egli, nonostante possieda tutto e sia ben educato e istruito, è animato da una sana inquietudine che lo spinge a cercare una vita in pienezza. Trova in Gesù una guida autorevole, credibile e affidabile.

La prima tappa da percorrere che gli viene proposta è quella di imparare a fare il bene verso il prossimo osservando i comandamenti. Ma lui lo ha sempre fatto e non gli basta per essere felice. Allora Gesù gliene propone un’altra: dare ai poveri tutto quello che possiede. La prospettiva è quella di passare dall’osservazione dei precetti all’amore gratuito e totale, per liberare il cuore dai beni materiali e diventare un uomo ricco di relazioni. Infine, c’è una terza tappa, quella dell’imitazione espressa dall’esortazione «Vieni! Seguimi!», che tocca l’interiorità profonda. Il giovane ricco, però, se ne va rattristato, perché non vuole rischiare di perdere uno dei suoi due padroni, Dio e il denaro, e non ha il coraggio di slegarsi da sé per legarsi a Cristo e scoprire la vera felicità. Papa Francesco si rivolge così ai ragazzi e alle ragazze:

«Amici, anche ad ognuno di voi Gesù dice: “Vieni! Seguimi!”. Abbiate il coraggio di vivere la vostra giovinezza affidandovi al Signore e mettendovi in cammino con Lui. Lasciatevi conquistare dal suo sguardo di amore che ci libera dalla seduzione degli idoli, dalle false ricchezze che promettono vita ma procurano morte. Non abbiate paura di accogliere la Parola di Cristo e di accettare la sua chiamata. Non scoraggiatevi come il giovane ricco del Vangelo; invece, fissate lo sguardo su Maria, il grande modello dell’imitazione di Cristo, e affidatevi a Lei che, con il suo “Eccomi”, ha risposto senza riserve alla chiamata del Signore. […] Con la sua vita lei ci mostra che nella volontà di Dio è la nostra gioia e accoglierla e viverla non è facile, ma ci rende felici.»

Leggi qui il testo completo del messaggio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print