Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Prevenzione e cura del disagio giovanile negli oratori

Area: Provincia di Como | Scadenza: 20 febbraio 2020 | Settori: giovani, sociale, educazione

Servizio gratuito realizzato con il contributo del

Scadenza

20 febbraio 2020

Territorio a cui è rivolto

Saranno presi in considerazione esclusivamente i progetti presentati dalle organizzazioni non profit appartenenti alla Diocesi di Milano sul territorio della Provincia di Como.

Chi eroga il contributo

Fondazione Provinciale della Comunità Comasca

Finanziamento complessivo

€ 25.000,00

Contributo per singolo progetto

Minimo € 5.000,00 e massimo € 20.000,00

A chi è rivolto

Il bando è rivolto a organizzazioni non profit che siano enti senza scopo di lucro.

Che cosa finanza

Il bando intende finanziare interventi di pubblica utilità volti a:
– dare unità progettuale e pedagogica ai servizi che favoriscano la messa in comune delle esperienze educative, allargando la condivisione di percorsi e risorse tra soggetti, famiglie e comunità;
– rafforzare e consolidare nel territorio il lavoro di rete e le collaborazioni con le amministrazioni, i servizi socio-educativi, le scuole, le organizzazioni non profit;
– consolidare il rapporto dei laici educatori presenti negli oratori a sostegno delle attività socio-educative per favorire l’aggregazione giovanile e la coesione sociale tra i giovani;
– incrementare qualitativamente le attività svolte dal personale laico responsabile delle attività a favore dei giovani, privilegiando servizi ed attività per giovani che presentano particolari problematiche quali disagio giovanile, svantaggi familiari, difficoltà di apprendimento e socializzazione (ad esempio servizi di doposcuola, oratorio estivo, altre attività sociali);
– creare momenti di confronto tra famiglie, insegnanti, educatori, sia professionali sia volontari, sensibilizzando la popolazione adulta e gli enti del territorio alle problematiche e alle ricchezze dell’adolescenza, in un contesto sociale mutato, di difficile lettura e rapido cambiamento, nel quale la coesione educativa tra figure di riferimento nei diversi ambiti di vita è un’urgenza quanto mai sentita;
– valorizzare e/o strutturare spazi per accogliere ragazzi in difficoltà, con disagi, e migliorare e valorizzare spazi educativi e aggregativi per i giovani. Tale tipologia di interventi deve essere solo una parte del progetto.

Informazioni e consulenza

Banco BPM, nel suo impegno per il non profit, mette a disposizione i propri esperti per individuare le soluzioni migliori per andare a completare la copertura finanziaria del progetto partecipante ad un bando. Per questa e altre informazioni, scrivi a ReteSicomoro.