Attività e iniziative a carattere culturale e scientifico

Area: Regione Valle d’Aosta | Scadenze: 29 febbraio – 30 aprile 2024 | Settori: arte, cultura

Scadenza

– 29 febbraio 2024 per le iniziative che si svolgeranno nei bimestri di aprile/maggio, giugno/luglio 2024, agosto/settembre, ottobre/novembre 2024
– 30 aprile 2024 per le iniziative che si svolgeranno nei bimestri di agosto/settembre 2024, ottobre/novembre 2024

Territorio a cui è rivolto

Regione Valle d’Aosta

Chi eroga il contributo

Regione Valle d’Aosta

Finanziamento complessivo

€ 340.000

Contributo per singolo progetto

Possono essere ammesse a beneficiare dei contributi del presente bando le iniziative che prevedano spese ammissibili superiori a € 5.000. Il tetto massimo di contributo è pari a € 30.000. La quota di finanziamento regionale non potrà superare il 70% delle spese ritenute ammissibili indicate sul budget presentato nella proposta.

A chi è rivolto

Possono presentare domanda di contributo soggetti privati (con esclusione delle persone fisiche) che per disposizioni statutarie o dell’atto costitutivo ovvero per natura giuridica non perseguono fini di lucro, operanti nel settore della cultura, dell’arte e delle scienze e aventi sede legale e/o operativa in Valle d’Aosta.

Che cosa finanza

La Regione Valle d’Aosta intende concedere contributi per sostenere la realizzazione da parte di terzi di manifestazioni a carattere culturale e scientifico, come strumento per favorire la crescita culturale. Sono ammissibili solo manifestazioni culturali, artistiche e scientifiche realizzate interamente sul territorio della Valle d’Aosta che consentano animazione territoriale e ricadute anche in termini turistici ed economici, ma in cui resta prioritaria la finalità della produzione e promozione culturale, artistica e scientifica.
Le manifestazioni proposte dovranno essere di qualità, pensate in relazione agli ambiti culturali e territoriali su cui insistono, concepite per coinvolgere i cittadini, riequilibrare i consumi nelle differenti aree, interessare il patrimonio culturale materiale e immateriale, gli spazi pubblici e privati anche non convenzionali, attrarre nuove fasce di pubblico.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.