Formazione continua del lavoratore

Area: Regione Basilicata | Scadenza: 31 gennaio 2019 | Settore: Formazione

Servizio gratuito realizzato con il contributo del

Scadenza

31 gennaio 2019

Territorio a cui è rivolto

Regione Basilicata

Chi eroga il contributo

Regione Basilicata

Finanziamento complessivo

€ 600.000,00

Contributo per singolo progetto

Massimo € 200.000,00 su tre esercizi finanziari consecutivi

A chi è rivolto

Possono beneficiare dell’aiuto le imprese che alla data di candidatura del progetto formativo siano in possesso dei seguenti requisiti:
a) avere la sede dell’impresa e/o almeno una sua unità locale, allocata sul territorio della Regione Basilicata;
b) non aver cessato o s ospeso la propria attività e di essere iscritta nel relativo registro di categoria;
c) non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta o di concordato preventivo, o di non avere in corso un procedimento di una di tali situazioni;
d) non essere un’impresa in difficoltà, come definita dall’ articolo 1, par. 7, lett. a) e b) del Reg. (CE) 800/2008;
e) non aver commesso g ravi infrazioni definitivamente accertate alle norme in materia di sicurezza e ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro;
f) non aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento di imposte e tasse;
g) osservare all’interno della propria azienda gli obblighi di sicurezza previsti dalla vigente normativa;
h) non aver comm esso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali;
i) rispettare per il proprio personale il CCNL di rif erimento;
j) essere in regola con gli adempimenti degli obblighi o ccupazionali stabiliti dalla legge 12 marzo 1999, n. 68 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”;
k) non essere destinataria di sanzione interdittiva di cui all’articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo dell’8 giugno 2001 n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione compresi i provvedimenti interdittivi di cui all’articolo 5 della legge 3 agosto 2007, n. 123;
l) assenza di cause ostative previste dalla l. 575/65 e s.m.i (norme antimafia).

Che cosa finanza

Con il presente Avviso Pubblico la Regione Basilicata intende sostenere la capacità competitiva dei sistemi produttivi regionali e l’adeguamento della professionalità dei lavoratori, attraverso la concessione di aiuti alle imprese interessate dalla realizzazione di attività di formazione continua rivolte al proprio personale operante
nelle unità locali di produzione di beni e servizi ubicate nel territorio della Regione Basilicata.

L’Avviso definisce modi e termini per la presentazione di progetti secondo la modalità semplificata denominata “SPIC 2020 – Sportello Impresa formazione Continua”, rivolta al sostegno di progetti cantierabili da parte del proponente nel termine massimo di 15 giorni dalla data di notifica dell’atto di assegnazione, pena la revoca del finanziamento eventualmente concesso.

Informazioni e consulenza

Banco BPM, nel suo impegno per il non profit, mette a disposizione i propri esperti per individuare le soluzioni migliori per andare a completare la copertura finanziaria del progetto partecipante ad un bando. Per questa e altre informazioni, scrivi a ReteSicomoro.