Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

DigitarSI

Area: Regione Lombardia e province di Novara e Verbano-Cusio-Ossola | Scadenza: 31 maggio 2021 | Settore: istruzione

Scadenza

31 maggio 2021

Territorio a cui è rivolto

Regione Lombardia e province di Novara e Verbano-Cusio-Ossola

Chi eroga il contributo

Fondazione Cariplo

Finanziamento complessivo

€ 815.000

Contributo per singolo progetto

La Fondazione garantirà la copertura del 100% dei costi di progetto. Il finanziamento sarà fino a un massimo di € 25.000 per progetti presentati da un singolo istituto, fino a un massimo di € 60.000 per progetti presentati in partenariato.

A chi è rivolto

Il bando è rivolto a istituti di istruzione superiore di secondo grado del settore tecnologico, sia statali che paritari.

Che cosa finanza

Il bando si pone l’obiettivo, a medio termine, di aumentare le competenze dei futuri diplomati degli Istituti tecnici ad indirizzo tecnologico nelle discipline STEM, grazie al miglioramento della qualità della didattica, anche laboratoriale, di queste discipline. Si prevede che il raggiungimento dell’obiettivo di medio termine possa, nel più lungo periodo, aumentare le possibilità di occupazione dei futuri diplomati. In particolare, attraverso il bando, la Fondazione intende supportare i docenti nella sperimentazione dell’utilizzo e dell’integrazione degli strumenti digitali nella didattica e nell’attività laboratoriale, garantendo loro un’adeguata formazione all’uso didatticamente efficace delle tecnologie. Per essere considerati ammissibili alla valutazione, i progetti dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:
– proporre attività che integrino l’utilizzo di strumenti digitali nella didattica e/o nell’attività laboratoriale (a titolo esemplificativo si citano laboratori remoti, laboratori virtuali, giochi digitali, robotica) attraverso la predisposizione di protocolli didattici finalizzati al miglioramento degli apprendimenti nelle discipline STEM;
– identificare attività di monitoraggio in grado di valutare le ricadute della proposta progettuale in termini di acquisizione di competenze e maggiore occupabilità dei futuri diplomati;
– coinvolgere attivamente studentesse e studenti, ad esempio nelle attività laboratoriali, prevedendo momenti di verifica anche rispetto ai fabbisogni formativi di studentesse e studenti con bisogni educativi speciali.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.