Leggimi 0-6

Area: Italia | Scadenza: 23 febbraio 2023 | Settori: educazione, formazione

Scadenza

23 febbraio 2023

Territorio a cui è rivolto

Italia

Chi eroga il contributo

Centro per il libro e la lettura

Finanziamento complessivo

€ 1.000.000

Contributo per singolo progetto

Il finanziamento massimo richiedibile per singolo progetto sarà di:
– € 40.000 per progetti consolidati locali (a carattere comunale, intercomunale, provinciale);
– € 20.000 per progetti nuovi locali (a carattere comunale, intercomunale, provinciale);
– € 100.000 per progetti nuovi e consolidati regionali, interregionali e/o nazionali.

A chi è rivolto

Il bando presuppone la creazione di partnership intese come accordi tra almeno due (incluso il proponente) o più soggetti che vedano coinvolte:
– un’organizzazione senza scopo di lucro, con il ruolo di proponente e capofila;
– almeno un altro soggetto che dovrà appartenere al mondo delle istituzioni (regioni, comuni, biblioteche, ASL, ecc.), a quello del volontariato o a quello del Terzo settore o della sanità.

Che cosa finanza

Il presente bando è indirizzato alle organizzazioni senza scopo di lucro (associazioni, fondazioni, enti, ecc.) attive nel settore della promozione della lettura nella prima infanzia (0-6 anni) e presuppone la creazione di una rete che favorisca una stretta collaborazione tra i settori educativo, culturale, socio-sanitario e socio-assistenziale dando vita a una politica di alleanze tra i vari soggetti, pubblici e privati, coinvolti (biblioteche, librerie, editori, ma anche nidi, scuole per l’infanzia, consultori, studi pediatrici, ludoteche, ecc.) per generare un’azione sistematica di promozione della lettura in età prescolare. Sono ammissibili progetti che prevedano interventi volti al raggiungimento degli obiettivi specificati attraverso un programma integrato di collaborazione tra le varie strutture presenti e attive nel territorio (asili nido, scuole materne, centri vaccinali, studi pediatrici, consultori, ospedali con reparti di maternità, istituti educativi e di promozione sociale, biblioteche, librerie, ludoteche, ecc.) al fine di promuovere:
– la lettura negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia;
– la diffusione della lettura ad alta voce ai neonati e ai bambini sin dai primi mesi di vita;
– iniziative di diffusione capillare di libri per bambini, attraverso occasioni di apprendimento, confronto e socializzazione;
– l’apertura nelle biblioteche di sezioni specifiche dedicate ai bambini, con attenzione anche alle diverse abilità e all’interculturalità;
– l’allestimento di scaffali con libri o biblioteche negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia;
– l’attivazione o l’incremento di servizi dedicati ai bambini e alle famiglie;
– attività dirette alla formazione qualificata, aggiornata e sistematica sull’editoria per bambini, all’educazione all’immagine e all’educazione digitale (di educatori, insegnanti, operatori, famiglie, ecc.) rivolta all’uso di prodotti di qualità per la fascia d’età 0-6 anni;
– azioni, integrate con le precedenti, volte a raccogliere fondi necessari a sostenere nel tempo programmi e attività di promozione della lettura in età prescolare.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.