SparkZ – Giovani che attivano

Area: Regioni Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta | Scadenza: 29 marzo 2024 | Settore: giovani

Scadenza

29 marzo 2024

Territorio a cui è rivolto

Regioni Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta

Chi eroga il contributo

Fondazione Compagnia di San Paolo

Finanziamento complessivo

Contributo per singolo progetto

A chi è rivolto

I soggetti ammissibili alla prima fase possono essere:
– gruppi informali di giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni composti da almeno 5 persone che vivono in Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta;
– enti senza fini di lucro formalmente costituiti (anche senza personalità giuridica riconosciuta) con almeno il 75% di giovani tra i 18 e i 30 anni nell’organo di governo e che operino in Piemonte e/o Liguria e/o Valle d’Aosta.

Che cosa finanza

Il presente bando ha l’obiettivo di coinvolgere gli/le under 30 rendendoli attivatori/attivatrici di partecipazione e impegno civico tra i loro coetanei e/o nella popolazione tutta su temi, bisogni e opportunità da loro direttamente individuati. Le proposte potranno quindi riguardare qualsiasi ambito di intervento i/le giovani ritengano prioritario argomentandone le ragioni. Le iniziative dovranno essere proposte da gruppi di giovani e dovranno coinvolgere e incentivare la partecipazione di una qualsiasi fascia demografica o sociologica: giovani, altre generazioni, professionisti, residenti in determinati quartieri o comunità locali ecc., rendendo i/le giovani agenti del cambiamento e co-protagonisti delle soluzioni a problemi reali e specifici.
Il bando vuole dunque:
– stimolare gruppi di giovani a identificare bisogni e problemi da loro ritenuti urgenti e/o importanti;
– fornire loro l’opportunità di misurarsi nell’ideare e proporre soluzioni ai problemi individuati come rilevanti;
– promuovere la crescita dei gruppi e delle organizzazioni proponenti nell’ottica, da un lato, del rafforzamento delle loro competenze e, dall’altro, del loro apporto allo sviluppo del contesto locale;
– stimolare la messa in campo di metodologie, tecniche e strumenti che facilitino la partecipazione di cittadini/e e delle comunità locali.
Il bando intende inoltre dare spazio a gruppi informali o formali che non si sono ancora misurati con strumenti di sostegno della Fondazione o che, in generale, non hanno mai immaginato di poter aver sostegno per un’idea che agisce per il bene comune.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.