Polaris

Area: Italia | Scadenza: 7 giugno 2024 | Settore: istruzione

Scadenza

7 giugno 2024

Territorio a cui è rivolto

Italia

Chi eroga il contributo

Fondo per la Repubblica Digitale

Finanziamento complessivo

€ 20.00.000

Contributo per singolo progetto

Sono considerate ammissibili solo le proposte che richiedano un contributo compreso tra un minimo di € 400.000 e un massimo di € 1.000.000.

A chi è rivolto

Le proposte possono essere presentate da un soggetto singolo (soggetto responsabile) o da partenariati costituiti da massimo cinque soggetti (soggetti del partenariato), che assumeranno un ruolo attivo nella co-progettazione e nella realizzazione della proposta.
Alla data di pubblicazione del bando, il soggetto responsabile deve essere un soggetto privato senza scopo di lucro ed essere stato costituito da almeno due anni in forma di atto pubblico o di scrittura privata autenticata o registrata. Gli altri soggetti del partenariato devono essere enti pubblici o privati senza scopo di lucro.
La proposta progettuale deve prevedere il coinvolgimento di almeno una scuola in qualità di partner scolastico (il numero di partner scolastici coinvolti non rientra nel computo del numero massimo dei soggetti del partenariato).

Che cosa finanza

Il presente bando ha l’obiettivo di sostenere progetti rivolti alla formazione e all’orientamento di studenti e studentesse delle scuole secondarie di primo e secondo grado, nell’ottica di sostenere un accrescimento delle conoscenze e competenze STEM per favorire un approccio costruttivo, aperto e consapevole nella scelta dei percorsi formativi e professionali futuri e quindi per supportare studenti e studentesse nella fase di transizione fra i diversi cicli di studi. Conseguentemente, il bando intende finanziare progetti che siano rivolti in maniera esclusiva a un target tra i seguenti due:
– studenti e studentesse iscritti al secondo e al terzo anno della scuola secondaria di primo grado;
– studenti e studentesse iscritti al terzo, quarto e quinto anno della scuola secondaria di secondo grado.
In particolare, è obiettivo del bando finanziare progetti che siano capaci di trasmettere una consapevolezza maggiore sulla rilevanza delle competenze STEM in quanto funzionali allo sviluppo dei talenti e delle inclinazioni personali in senso olistico, facendole diventare patrimonio accessibile per tutti gli studenti e studentesse, applicando e sperimentando modelli educativi e didattici innovativi.
Per le scuole secondarie di primo grado, tale obiettivo include la proposta di metodologie formative che assicurino la creazione di un ambiente stimolante e incoraggiante che consenta ai beneficiari di avvicinarsi alle materie STEM in modo graduale e inclusivo e che li supporti nel processo decisionale verso il successivo ciclo di studi.
Per le scuole secondarie di secondo grado, tale obiettivo include la creazione di consapevolezza a proposito del panorama di scelte in ambito STEM offerte dalla formazione terziaria e la proposta di un orientamento che sottolinei le opportunità future di tali percorsi per lavorare in ambito pubblico e privato, permettendo di rafforzare la convinzione di chi già ha una passione per le STEM, e dando l’opportunità a chi si sente lontano dal mondo STEM di conoscerlo meglio.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.