Territori di comunità

Area: Provincia di Forlì-Cesena | Scadenza: 3 giugno 2024 | Settore: giovani

Scadenza

3 giugno 2024

Territorio a cui è rivolto

Comuni di Forlì, Forlimpopoli, Bertinoro, Meldola, Santa Sofia, Civitella di Romagna, Galeata, Bagno di Romagna, Verghereto, Predappio, Premilcuore, Castrocaro Terme e Terra del Sole, Dovadola, Rocca San Casciano, Portico e San Benedetto, Modigliana, Tredozio

Chi eroga il contributo

Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì

Finanziamento complessivo

€ 900.000

Contributo per singolo progetto

Il contributo potrà essere assegnato fino a una percentuale massima del 40% del costo complessivo previsto nel triennio, con un importo che non potrà superare € 105.000.

A chi è rivolto

Sono destinatari del bando, in qualità di ente proponente o capofila, gli enti non profit di natura privata. Verrà valorizzata la realizzazione di progetti condivisi attraverso la costituzione di reti di partenariato tra più soggetti.

Che cosa finanza

Le finalità del presente bando è offrire ai bambini, ragazzi e giovani – dai 6 ai 18 anni – spazi e tempi, senso di appartenenza, stimoli per la partecipazione e il protagonismo. Alcuni elementi necessitano di una particolare attenzione e caratterizzazione nell’elaborazione progettuale:
– la creazione di un’offerta stabile, articolata, condivisa e continua per i bambini e i ragazzi, conferendo organicità e fluidità alle proposte, siano esse ricreative, educative, formative;
– l’elaborazione di attività inclusive, nell’ambito delle quali i bambini/ragazzi possano sentirsi liberi di esplorare le proprie potenzialità, scoprire e orientare le proprie attitudini;
– il sostegno a percorsi educativi e formativi finalizzati non solo al potenziamento dell’apprendimento e delle competenze scolastiche, ma che guardino a un benessere a tutto tondo, grazie anche a un impegno coordinato da parte di tutte le risorse del territorio (istituti scolastici, servizi pubblici, altri enti ed agenzie educative);
– lo stimolo a forme di partecipazione, cittadinanza attiva, volontariato, a cominciare dagli stessi contesti dei quali sono beneficiari e in connessione con le altre realtà (formali e non) attive in tali territori;
– il supporto e l’accompagnamento per un migliore dialogo e confronto fra i ragazzi e gli adulti – in particolare genitori e insegnanti/docenti/educatori, offrendo anche occasioni di formazione – nonché con gli anziani, in un’ottica di relazione intergenerazionale che possa rappresentare non solo uno strumento di coesione sociale, ma offrire opportunità in termini di conoscenza, cittadinanza attiva, solidarietà, trasmissione del patrimonio culturale.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.