Dote famiglia

Area: Regione Friuli Venezia Giulia | Scadenza: 31 dicembre 2022 | Settori: sociale, istruzione, cultura, sport

Scadenza

31 dicembre 2022

Territorio a cui è rivolto

Regione Friuli Venezia Giulia

Chi eroga il contributo

Regione Friuli Venezia Giulia

Finanziamento complessivo

€ 24.000.000

Contributo per singolo progetto

Per l’anno 2022 è stabilito per il contributo un importo base di € 250. Tale importo viene così maggiorato:
– € 250 per ciascun figlio minore presente nel nucleo familiare;
– raddoppio dell’importo assegnato a ciascun figlio minore presente nel nucleo familiare, nel caso in cui il titolare di Carta famiglia risieda sul territorio regionale da almeno 5 anni continuativi;
– maggiorazione di una quota fissa pari a € 100 se nel nucleo familiare è presente una persona con disabilità.

A chi è rivolto

Può richiedere Dote famiglia il titolare di Carta famiglia in possesso dei seguenti requisiti:
– Carta famiglia attiva;
– ISEE minorenni in corso di validità con valore inferiore o uguale a € 30.000;
– almeno un figlio minore in carico al nucleo familiare.
I figli minori per i quali viene richiesta la Dote famiglia devono risiedere in Friuli Venezia Giulia al momento della presentazione della domanda.

Che cosa finanza

La Dote famiglia è un contributo richiedibile una sola volta all’anno dal titolare di Carta famiglia per le spese sostenute per tutti i figli minori in carico al nucleo familiare nell’anno in corso, per le seguenti tipologie di prestazioni e servizi:
– servizi di sostegno alla genitorialità ed educativi, organizzati in orari e periodi extra scolastici (a titolo di esempio: centri estivi, doposcuola, baby sitting);
– percorsi di sostegno scolastico o di apprendimento delle lingue straniere (a titolo di esempio: ripetizioni e corsi di lingua);
– servizi culturali (a titolo di esempio: l’accesso a musei, concerti, teatro sia con biglietto sia con abbonamento indicanti il nominativo del minore);
– servizi turistici (a titolo di esempio: gite scolastiche, viaggi di istruzione, visite didattiche);
– percorsi didattici e di educazione artistica e musicale (a titolo di esempio: frequenza a laboratori, atelier, percorsi didattici su tematiche specifiche);
– attività sportive (a titolo di esempio: corsi e ritiri sportivi).

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.