Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Contrastare l’isolamento digitale

Area: Province di Genova e Imperia | Scadenza: 15 dicembre 2020 | Settori: anziani, sociale, salute

Scadenza

15 dicembre 2020

Territorio a cui è rivolto

Città metropolitana di Genova e provincia di Imperia

Chi eroga il contributo

Fondazione Carige

Finanziamento complessivo

Contributo per singolo progetto

L’importo massimo erogabile per ogni iniziativa approvata ammonta a € 25.000 e la richiesta di contributo non può essere superiore all’85% dei costi totali del progetto.

A chi è rivolto

Possono proporre iniziative:
– i soggetti pubblici o privati senza scopo di lucro, dotati di personalità giuridica, nonché le imprese strumentali;
– le cooperative sociali;
– le imprese sociali;
– le cooperative che operano nel settore dello spettacolo, dell’informazione e del tempo libero;
– gli altri soggetti di carattere provato senza scopo di lucro, provi di personalità giuridica, con finalità di promozione economica o culturale o di perseguimento di scopi di utilità sociale.

Che cosa finanza

L’isolamento digitale, totale o parziale, della popolazione over 70 è un fenomeno multidimensionale frutto del contesto storico e sociale che porta a conseguenze quali, a titolo di esempio, povertà di relazioni, isolamento e carenza di accesso diretto ai servizi. Stante la difficoltà generazionale di questa fascia della popolazione di sfruttare le potenzialità dell’epoca digitale, la missione che Fondazione Carige si propone è in particolare quella di rendere fruibili i servizi essenziali (sanità, socializzazione, ecc.) superando il paradosso che li vede come i soggetti maggiormente interessati, ma potenzialmente anche i più lontani dal loro utilizzo. In tale ottica, il bando si pone pertanto i seguenti obiettivi:
– intercettare precocemente i soggetti fragili e prefragili a rischio di isolamento;
– prevenire e/o contrastare il decadimento psico-fisico di tali soggetti attraverso l’ausilio della tecnologia;
– promuovere l’uso di strumenti per l’accesso e la fruizione di contenuti digitali e prestazioni dedicate;
– favorire l’autonomia nell’accesso alle informazioni offerte dalle tecnologie multimediali.
Nello specifico, i progetti presentati potranno prevedere, a titolo di esempio, le seguenti azioni:
– creazione di sportelli di supporto tecnologico per la popolazione over 70;
– iniziative finalizzate all’insegnamento delle nuove tecnologie (come fare la spesa online, come acquistare in sicurezza con l’e-commerce, come prenotare una visita online, come prenotare un appuntamento fiscale online, ecc.);
– creazione di gruppi di auto e mutuo aiuto tra i soggetti destinatari degli interventi per contrastarne l’isolamento, come ad esempio la promozione di attività digitali ludico-formative (incontri, discussioni, eventi, programmi).

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.