Iniziative di cooperazione allo sviluppo

Area: Italia | Scadenza: 6 maggio 2024 | Settori: cooperazione

Scadenza

6 maggio 2024

Territorio a cui è rivolto

Italia

Chi eroga il contributo

Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

Finanziamento complessivo

€ 180.000.000

Contributo per singolo progetto

Affinché la proposta sia ritenuta ammissibile deve contenere una richiesta di contributo complessivamente non superiore a € 2.000.000 (€ 3.600.000 per le iniziative del Lotto 2 da realizzare in ATS, oltre che in partenariato) e al 95% del costo totale dell’Iniziativa.

A chi è rivolto

Le iniziative dovranno afferire a uno dei seguenti soggetti:
Lotto 1) enti territoriali;
Lotto 2) organizzazioni della società civile e agli altri soggetti senza finalità di lucro che siano iscritti nell’apposito Elenco.

Che cosa finanza

Ciascuna iniziativa proposta dovrà essere riferita a un solo ambito di intervento tra quelli di seguito elencati:
– formazione professionale, occupazione, imprenditoria (Lotti 1 e 2): la formazione professionale avrà l’obiettivo di promuovere lo sviluppo occupazionale e/o la nascita di startup di impresa;
– governance e servizi di base (Lotto 1): le iniziative proposte dovranno supportare e promuovere la capacità di governance delle istituzioni locali nei servizi generali e di base;
– svilippo urbano e territoriale sostenibile e politiche alimentari urbane (Lotto 1): le iniziative proposte dovranno contribuire alla promozione di uno sviluppo urbano/territoriale sostenibile e resiliente, anche nell’ottica del rafforzamento dei sistemi alimentari locali;
– sicurezza alimentare e agricoltura sostenibile (Lotto 2): le iniziative proposte dovranno favorire una produzione alimentare diversificata ed ecologicamente sostenibile, a livello locale e/o regionale;
– ambiente, lotta ai cambiamenti climatici ed energia (Lotto 2): le iniziative proposte dovranno considerare il nesso tra energia-agricoltura-salute contribuendo alla mitigazione degli effetti del cambiamento climatico;
Le iniziative promosse dovranno realizzarsi:
– nei seguenti Paesi dell’Africa: Egitto, Tunisia, Algeria, Libia, Marocco, Etiopia, Sud Sudan, Gibuti, Kenya, Burundi, Tanzania, Uganda, Repubblica Democratica del Congo, Ruanda, Somalia, Sudan, RCA, Eritrea, Burkina Faso, Ghana, Niger, Camerun, Ciad, Senegal, Mali, Mauritania, Guinea, Guinea Bissau, Sierra Leone, Mozambico, Zimbabwe, Malawi, Costa d’Avorio, Togo, Angola, Nigeria, Repubblica del Congo;
– in altri paesi, nello specifico in: Albania, Bosnia e Erzegovina, Kosovo, Serbia, Macedonia del Nord, Moldova, Giordania, Iraq, Libano, Palestina, Cuba, El Salvador, Guatemala, Colombia, Bolivia, Ecuador, Pakistan, Bangladesh, Montenegro, Ucraina.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.