Contributo di libertà

Area: Regione Lazio | Scadenza: a sportello | Settore: assistenza

Scadenza

Fino ad esaurimento delle risorse disponibili

Territorio a cui è rivolto

Regione Lazio

Chi eroga il contributo

Regione Lazio – Area Pari Opportunità

Finanziamento complessivo

€ 516.000

Contributo per singolo progetto

La misura consiste in un contributo economico stabilito nella misura massima di € 5.000 pro capite.

A chi è rivolto

Il legale rappresentante di centri antiviolenza, case rifugio e case di semi-autonomia operanti sul territorio della Regione Lazio può presentare domanda per le donne residenti nella regione Lazio che hanno intrapreso o sono all’interno di un percorso di fuoriuscita dalla violenza.

Che cosa finanza

Il contributo di libertà è rivolto alle donne che hanno subito violenza, per un sostegno nella delicata fase di conquista dell’autonomia personale della donna, sola o con figli minori. Questa azione intende contribuire alle spese necessarie al percorso di autonomia. Diverse donne si trovano, infatti, a dover ripartire da zero, dopo il percorso di violenza subito. A seguito di una prima fase di messa in protezione, risulta fondamentale sostenere sia azioni di prevenzione per ridurre il rischio di rientro della donna presso la fonte di violenza, che sostenere azioni volte al recupero di autonomia psicologica, lavorativa e abitativa da parte della donna stessa e di ricostruzione di un clima sereno ed equilibrato a beneficio dei figli/delle figlie minori.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.