Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Interventi per la qualità della vita delle persone anziane e l’autonomia delle persone disabili

Area: Regione Lombardia | Scadenza: Fino a esaurimento delle risorse | Settori: sociale, assistenza, giovani

Servizio gratuito realizzato con il contributo del

Scadenza

Fino a esaurimento delle risorse

Territorio a cui è rivolto

Regione Lombardia

Chi eroga il contributo

Regione Lombardia

Finanziamento complessivo

€ 6.480.000,00

Contributo per singolo progetto

Contributo a fondo perduto attraverso l’erogazione di voucher per 12 mesi, per un ammontare complessivo di € 4.800,00 a persona.

A chi è rivolto

L’Avviso è rivolto a:
• persone anziane:
– di età uguale o maggiore di 65 anni;
– con reddito ISEE di riferimento uguale o inferiore a 20.000 euro annui, in corso di validità al momento della presentazione della domanda (compreso quello corrente);
– che vivono al proprio domicilio.
Tali persone si caratterizzano per la prima o entrambe delle seguenti caratteristiche:
– compromissione funzionale lieve ovvero condizioni che possono comportare una minore cura di sé e dell’ambiente domestico, nonché povertà relazionale intesa come rarefazione delle relazioni familiari, progressiva scomparsa dei rapporti di amicizia e di vicinato, ecc. con conseguenti importanti effetti dal punto di vista del decadimento psico-fisico;
– essere caregiver di familiari non autosufficienti con necessità di sollievo e supporto per mantenere una adeguata qualità della vita.
• giovani e adulti con disabilità a forte rischio di esclusione sociale:
– di età pari o superiore a 16 anni;
– con reddito ISEE di riferimento uguale o inferiore a 20.000 euro annui, in corso di validità al momento della presentazione della domanda (compreso quello corrente);
– con un livello di compromissione funzionale che consente un percorso di acquisizione di abilità sociali e relative all’autonomia nella cura di sé e dell’ambiente di vita, nonché nella vita di relazioni.
Tali persone devono caratterizzarsi inoltre per la presenza di:
– livelli di abilità funzionali che consentano interventi socio educativi volti ad implementare le competenze necessarie alla cura di sé;
– un livello di capacità per lo svolgimento delle attività della vita quotidiana che consenta interventi socio educativi e socio formativi per sviluppare/implementare/riacquisire:
– abilità relazionali e sociali;
– abilità da agire all’interno della famiglia o per emanciparsi da essa;
– abilità funzionali per un eventuale inserimento/reinserimento lavorativo.

Alla luce di quanto specificato non possono beneficiare del presente Avviso persone con disabilità grave/gravissima, con importanti limitazioni dell’autosufficienza ed autonomia personale nelle attività della vita quotidiana e di relazione.
Non sono inoltre destinatari di questo Avviso giovani e adulti con disabilità che:
– frequentano in maniera sistematica e continuativa (con 18 o più ore di frequenza) unità d’offerta o servizi a carattere sociale o socio-sanitario (il centro socio educativo, il servizio di formazione all’autonomia, ecc.);
– frequentano corsi di formazione professionale;
– sono presi in carico con progetti di accompagnamento all’autonomia (ex L. 112/2016 “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare”).

Che cosa finanza

Il presente bando intende sostenere interventi finalizzati sia a garantire alle persone anziane, in condizione di vulnerabilità socio-economica, di permanere al proprio domicilio consolidando i livelli di relazioni sociali, che azioni per implementare, in persone disabili giovani ed adulte, le abilità finalizzate all’inclusione sociale ed allo sviluppo dell’autonomia personale

Informazioni e consulenza

Banco BPM, nel suo impegno per il non profit, mette a disposizione i propri esperti per individuare le soluzioni migliori per andare a completare la copertura finanziaria del progetto partecipante ad un bando. Per questa e altre informazioni, scrivi a ReteSicomoro.