A casa tutti bene?

Area: Provincia di Milano | Scadenza: 19 aprile 2024 | Settori: sociale, sanità

Scadenza

19 aprile 2024

Territorio a cui è rivolto

Comuni di Bresso, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Cormano, Cusano Milanino, Paderno Dugnano, Sesto San Giovanni; Arese, Baranzate, Bollate, Cesate, Garbagnate Milanese, Novate Milanese, Senago, Solaro; Cornaredo, Lainate, Rho, Pero, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Settimo Milanese, Vanzago

Chi eroga il contributo

Fondazione Comunitaria Nord Milano

Finanziamento complessivo

€ 120.000

Contributo per singolo progetto

La Fondazione potrà finanziare ogni progetto selezionato fino al 60% del suo costo, con un contributo minimo di e 4.000 e massimo di € 15.000.

A chi è rivolto

Saranno presi in considerazione progetti promossi da organizzazioni operanti nel territorio di competenza della Fondazione aventi le caratteristiche di enti privati senza scopo di lucro ovvero tutti gli enti del Terzo settore (Ets) iscritti nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (Runts) e le organizzazioni iscritte nel registro dell’anagrafe delle Onlus nelle more della piena applicabilità del Registro Unico, le cooperative sociali e le imprese sociali iscritte nelle apposite sezioni dei relativi registri. Potranno partecipare al bando anche le parrocchie e gli enti religiosi operanti nel territorio. Gli istituti scolastici saranno ammessi al contributo esclusivamente in qualità di enti partner.

Che cosa finanza

Nell’orizzonte auspicabile della sostenibilità sociale, che chiede di attivare anche le energie più minute della comunità in un sistema che sostenga i soggetti più vulnerabili quali anziani, bambini e persone con disabilità – a rinforzo delle loro reti familiari, solide o fragili che siano – il bando orienta gli sguardi all’attivazione di risorse relazionali complementari all’ordinaria rete di servizi sociali e sanitari ai quali, in vario modo, ci si rivolge per trovare risposte istituzionali ai bisogni quotidiani. I settori progettuali ammessi sono:
– accompagnare percorsi individuali/familiari per la fuoriuscita da condizioni di povertà economica e marginalità sociale;
– sostenere soluzioni di welfare comunitario generativo, che coinvolgano le persone più vulnerabili in un ruolo attivo, aprendo loro occasioni di socialità e di inclusione;
– favorire l’empowerment socio-economico di persone in condizione di vulnerabilità;
– promuovere la tutela dei diritti di persone in condizione di vulnerabilità, e in particolare contrastare la violenza di genere in ogni sua forma;
– creare opportunità di scambio, ri-uso, trasformazione creativa di beni e materiali, a contrasto della cultura del consumo e degli scarti.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.