Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Attività culturali

Area: Provincia di Monza e Brianza | Scadenza: fino a esaurimento fondi | Settore: cultura

Scadenza

Fino a esaurimento fondi

Territorio a cui è rivolto

Provincia di Monza e Brianza

Chi eroga il contributo

Fondazione della Comunità di Monza e Brianza

Finanziamento complessivo

€ 60.000

Contributo per singolo progetto

Il costo totale del progetto non potrà essere inferiore a € 5.000 e non potrà superare l’importo di € 10.000. L’importo del contributo erogato non potrà superare il 60% del costo complessivo del progetto medesimo fino a un massimo di € 6.000.

A chi è rivolto

Possono presentare domanda di finanziamento:
– organizzazioni senza finalità di lucro operanti nel territorio di Monza e Brianza e individuate come Enti del Terzo Settore;
– parrocchie ed enti religiosi operanti nel territorio di Monza e Brianza.

Che cosa finanza

La linea di finanziamento è dedicata alle attività culturali promosse da realtà non profit del territorio con l’obiettivo di:
– dare energia a organizzazioni e luoghi che producono cultura con il sostegno a iniziative specifiche che valorizzino il loro ruolo di agenzie di socializzazione, di arricchimento e di benessere per la comunità. In questo particolare momento storico, la cultura può infatti essere un valido strumento per rispondere alla forte necessità di ritessere in sicurezza legami sociali;
– sostenere progetti volti a stimolare la curiosità e il piacere di leggere per tutta la popolazione e in modo particolare per bambini, adolescenti e giovani adulti, senza dimenticare la possibilità di letture in lingue diverse dall’italiano con riferimento soprattutto ai più piccoli. La lettura è infatti una pratica essenziale per l’inclusione sociale, economica e culturale, che consente l’accesso alla conoscenza e all’informazione e supporta forme di partecipazione, contaminazione e integrazione culturale.
Particolare attenzione sarà rivolta a:
– iniziative in grado di coinvolgere come target privilegiato giovani e minori;
– contenuti, modalità di fruizione e percorsi nuovi pensati per l’attuale contesto, in ottemperanza alle normative di legge sull’emergenza Covid-19;
– iniziative realizzare in modo diffuso presso beni e luoghi di interesse storico artistico, di comunità e cultura quali biblioteche, centri civici, musei, compatibilmente con le prescrizioni di legge.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.