Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Otto per mille Chiesa Valdese

Area: Italia | Scadenza: 25 gennaio 2021 | Settori: salute, sociale, diritti, educazione, formazione, cultura, ambiente

Scadenza

25 gennaio 2021

Territorio a cui è rivolto

Italia

Chi eroga il contributo

Chiesa Evangelica Valdese

Finanziamento complessivo

Contributo per singolo progetto

A chi è rivolto

Possono essere destinatari dei contributi i seguenti soggetti:
– enti facenti parte dell’ordinamento metodista e valdese;
– organismi associativi italiani o stranieri (associazioni, comitati e cooperative sociali di tipo A/B purché il finanziamento richiesto sia usato per finalità assistenziali, umanitarie, culturali e comunque non per attività lucrative);
– organismi ecumenici italiani o stranieri.
Il soggetto capofila deve essere costituito da più di due anni, ovvero essere in grado di produrre i bilanci consuntivi di esercizio o i rendiconti finanziari 2018 e 2019, con nota integrativa e/o relazione sulla gestione e relativi verbali di approvazione.

Che cosa finanza

Possono essere finanziati progetti di assistenza sociale e sanitaria, interventi educativi, culturali e di integrazione, programmi di sostegno allo sviluppo e di risposta alle emergenze umanitarie, ambientali e climatiche, purché apportino benefici ad una collettività e siano privi di finalità lucrative. Gli interventi potranno essere realizzati sia sul territorio italiano che all’estero e dovranno perseguire gli obiettivi di una delle seguenti categoria di intervento:
in Italia:
– interventi sanitari e di tutela della salute;
– promozione del benessere e della crescita di bambini e ragazzi;
– attività culturali;
– miglioramento delle condizioni di vita dei soggetti diversamente abili;
– accoglienza ed inclusione di rifugiati e migranti;
– anziani;
– educazione alla cittadinanza;
– prevenzione e contrasto alla violenza di genere;
– recupero e inclusione di detenuti ed ex-detenuti;
– tutela dell’ambiente;
all’estero:
– lotta alla malnutrizione;
– promozione del ruolo delle donne e uguaglianza di genere;
– accesso all’acqua e igiene;
– partecipazione, dialogo, governance e diritti umani;
– protezione dell’infanzia;
– educazione;
– formazione professionale e attività generatrici di reddito;
– tutela dell’ambiente;
– sviluppo rurale e sicurezza alimentare;
– interventi sanitari e di tutela della salute;
– aiuto umanitario ed emergenza.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.