Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Sostegno all’imprenditoria sociale

Area: Province di Padova e Rovigo | Scadenza: 31 dicembre 2021 | Settore: sociale

Scadenza

31 dicembre 2021

Territorio a cui è rivolto

Province di Padova e Rovigo

Chi eroga il contributo

Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo

Finanziamento complessivo

€ 700.000

Contributo per singolo progetto

Il contributo varia a seconda dell’ammontare del finanziamento bancario.

A chi è rivolto

Il progetto A può essere presentato da cooperative sociali e cooperative operanti nel settore delle arti, dello spettacolo, dell’informazione e del tempo libero, associazioni culturali, di volontariato, di promozione sociale e riconosciute (in possesso di personalità giuridica), fondazioni e realtà in possesso della qualifica di imprese sociali. Potranno essere ammesse anche realtà aventi forma giuridica diversa ma partecipate al 100% da enti appartenenti alle tipologie sopra menzionate; tali enti devono aver iniziato l’attività da almeno 24 mesi da far data dalla presentazione della domanda. Il progetto B può essere presentato dagli enti precedentemente menzionati, da costituire o con inizio attività nei 24 mesi precedenti la data di presentazione della domanda. I richiedenti devono avere sede operativa nelle province di Padova e Rovigo.

Che cosa finanza

Il bando intende favorire l’inserimento lavorativo di persone disoccupate, attraverso il finanziamento di progetti di avvio o sviluppo, con particolare attenzione ai progetti che realizzano attività innovative e nuova occupazione giovanile. L’iniziativa prevede la concessione da parte di Intesa Sanpaolo di finanziamenti per sostenere le spese relative alla realizzazione di progetti in grado di generare nuova occupazione. Mentre la quota capitale del finanziamento rimane a carico dei destinatari, la quota interesse viene poi semestralmente rimborsata dalla Fondazione direttamente al destinatario. Gli importi dei finanziamenti sono:
– per imprese sociali, cooperative sociali e culturali e fondazioni: minimo € 20.000, massimo € 300.000;
– per associazioni di promozione sociale, culturali e di volontariato operanti in ambito sociale e culturale: minimo € 20.000, massimo € 50.000.
Al termine della realizzazione del progetto, oltre al finanziamento ricevuto, i destinatari potranno richiedere un contributo, fino ad un massimo del 10% del finanziamento concesso nell’ambito della presente iniziativa per i progetti di tipo A e del 20% per i progetti di tipo B.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.