Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Sportivamente

Area: Province di Padova e Rovigo | Scadenza: 15 Luglio 2021 | Settori: sport, giovani

Scadenza

15 Luglio 2021

Territorio a cui è rivolto

Province di Padova e Rovigo

Chi eroga il contributo

Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo

Finanziamento complessivo

€ 790.000

Contributo per singolo progetto

I contributi vanno da un minimo di € 1.000 a un massimo di € 6.000.

A chi è rivolto

La partecipazione al bando è riservata esclusivamente alle ASD/SSD operanti nel settore giovanile e alle APS che svolgono attività sportivo/ricreativa giovanile nelle province di Padova e Rovigo, che devono:
– per le ASD/SSD essere iscritte e affiliate alle FSN – Federazioni Sportive Nazionali, alle DSA – Discipline Sportive Associate, agli EPS – Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal Coni e ai CIP – Comitati Italiani Paralimpici regolarmente iscritte al Registro Nazionale del Coni delle ASD/SSD; per le APS essere iscritte allo specifico Registro Regionale delle APS e operanti nelle province di Padova e Rovigo;
– avere la sede sociale in una delle province di competenza;
– svolgere l’attività sportiva nelle province di Padova e Rovigo;
– avere iscrizioni nei rispettivi campionati provinciali di competenza (requisito non richiesto alle APS);
– avere un settore giovanile attualmente attivo (requisito non richiesto alle APS);
– non appartenere a Gruppi Sportivi militari o Corpi dello Stato (requisito non richiesto alle APS);
– non essere Società di capitali, escluse le SSD S.r.l. senza fine di lucro, e/o a carattere professionistico (ossia non avere atleti tesserati il cui reddito primario derivi dalla pratica sportiva).

Che cosa finanza

Il bando prevede due specifici filoni di intervento:
1) interventi a sostegno dell’attività sportiva giovanile attraverso l’assegnazione di contributi a favore delle ASD/SSD e delle APS delle province di Padova e Rovigo operanti nel settore giovanile, a copertura dei costi di:
– gestione (affitti e oneri vari) e concessione (utenze e oneri vari);
– acquisto di materiale sportivo di consumo;
– adeguamento dell’impiantistica sportiva e delle relative attrezzature utilizzate secondo le indicazioni per il distanziamento sociale su indicazione delle competenti autorità sanitarie;
– acquisto di attrezzature sportive specifiche e strutture sportive fisse e/o mobili per favorire e potenziare lo svolgimento dell’attività sportiva all’aperto (outdoor), compresa l’attività ludico-motoria nelle scuole a seguito di specifiche convenzioni tra gli istituti scolastici con le locali ASD/SSD.
2) progetto “Internet per tutti”: percorso di formazione e di alfabetizzazione digitale rivolto alle ASD/SSD da parte di esperti qualificati della Scuola Regionale dello Sport del Coni Veneto in collaborazione con Fondazione Comunica.
Per attività giovanile si intende quella rivolta ai ragazzi fino all’under 18, ovvero dai 5-6 anni d’età fino a massimo 18 anni d’età.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.