Buoni residenzialità

Area: Regione Piemonte | Scadenza: 30 aprile 2024 | Settore: assistenza, sanità

Scadenza

A sportello, comunque entro il 30 aprile 2024

Territorio a cui è rivolto

Regione Piemonte

Chi eroga il contributo

Regione Piemonte – Sanità e welfare

Finanziamento complessivo

€ 45.074.804,42

Contributo per singolo progetto

Il buono rappresenta un contributo mensile pari a € 600 fino a un massimo di 24 mensilità.

A chi è rivolto

I destinatari sono:
– persone anziane ultrasessantacinquenni non autosufficienti;
– persone con disabilità non autosufficienti.

Che cosa finanza

Obiettivo della misura è il rafforzamento del supporto alla persona non autosufficiente e in condizione di particolare vulnerabilità sociale ed economica, attraverso l’assegnazione di un buono residenzialità quale contributo mensile volto ad agevolarne l’accesso presso una struttura residenziale di assistenza, quando ciò si renda necessario.
Il buono è spendibile per l’acquisto di servizi di cura rispondenti ad un bisogno di assistenza personale, erogati da strutture residenziali a carattere socio-sanitario o socio-assistenziale che sono state autorizzate al funzionamento sul territorio della Regione Piemonte, e che aderiscono formalmente alla presente misura.
Il buono contribuisce a sostenere le persone non autosufficienti residenti in Piemonte, cui sia stato attribuito (in sede di valutazione multidimensionale) un punteggio sociale almeno pari a 7, inserite in una struttura in regime privatistico (in assenza di convenzionamento con il Sistema sanitario regionale) e in situazione di fragilità economica e sociale, per un massimo di 24 mensilità.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.