Progetti personalizzati di vita indipendente per l’autonomia personale

Area: Regione Puglia | Scadenze: 11 aprile, 10 luglio, 7 novembre 2024 | Settore: disabili

Scadenza

11 aprile, 10 luglio, 7 novembre 2024

Territorio a cui è rivolto

Regione Puglia

Chi eroga il contributo

Regione Puglia – Dipartimento Welfare

Finanziamento complessivo

€ 4.000.000

Contributo per singolo progetto

Il budget di progetto ammesso a finanziamento è di massimo:
– linea A e C: € 15.000:
– linea B: € 20.000.

A chi è rivolto

Possono proporre istanza di finanziamento le persone con disabilità grave, anche senza supporto familiare, che, a prescindere dal livello di autosufficienza, presentino accertate potenzialità di autonomia e abbiano manifestato, anche in maniera supportata, la volontà di realizzare un progetto di vita indipendente finalizzato a specifici percorsi di studio, di formazione, di inserimento e socio-lavorativi, di attività sociale all’interno di organizzazioni non profit e in favore di iniziative solidali, di inclusione sociale attiva e/o orientato al percorso dell’abitare in autonomia e di emancipazione dal nucleo familiare di origine.

Che cosa finanza

La finalità complessiva dei progetti di vita indipendente è quella di sostenere la vita indipendente per tutte le persone con disabilità grave, ossia la possibilità di autodeterminarsi, anche in maniera supportata, e di vivere il più possibile in condizioni di autonomia, avendo la capacità di prendere decisioni riguardanti la propria vita e di svolgere attività di propria scelta, che vadano verso l’autonomia e la sperimentazione dell’uscita dal nucleo familiare di origine, anche mediante soggiorni temporanei al di fuori del contesto familiare. Il presente avviso si articola nelle seguenti tre linee di intervento:
– linea A: finanziamento dei progetti in favore delle persone con disabilità grave non derivante da patologie strettamente connesse all’invecchiamento, tali da non compromettere totalmente la capacità di autodeterminazione;
– linea B: finanziamento dei progetti individuali per le persone con disabilità grave privi del supporto familiare e destinatari degli interventi ammissibili a valere sulle risorse del Fondo nazionale per il “Dopo di noi”;
– linea C: finanziamento dei progetti individuali per le persone con disabilità grave per il sostegno alla genitorialità, rivolte a giovani donne che, pur trovandosi in condizione di disabilità, intendono percorrere o già percorrono l’impegnativo compito di prendersi cura dei propri figli, per sostenerle nella loro funzioni genitoriali in autonomia e sicurezza.
Gli obiettivi dei progetti di vita indipendente finanziati con il presente avviso possono essere riferiti al completamento di percorsi di studi finalizzati al conseguimento di titoli di studio/qualifiche professionali, universitarie, post diploma, post laurea, di durata almeno semestrale, oppure all’attivazione di percorsi di inserimento lavorativo per persone non occupate, sostegno a percorsi socio-lavorativi e per favorire la partecipazione ad attività solidali e di tipo associativo, nonché per agevolare le funzioni genitoriali e quelle orientate verso l’autonomia e la sperimentazione dell’uscita dal nucleo familiare di origine, anche mediante soggiorni temporanei al di fuori del contesto familiare.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.