Linee guida per la formazione e l’avviamento alla professione culturale

Area: Regioni Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta | Scadenza: 15 settembre 2022 | Settori: cultura, formazione

Scadenza

15 settembre 2022

Territorio a cui è rivolto

Regioni Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta

Chi eroga il contributo

Fondazione Compagnia di San Paolo

Finanziamento complessivo

Contributo per singolo progetto

Il sostegno massimo accordato a ciascuna iniziativa selezionata non supererà i € 40.000, con copertura massima da parte del contributo pari al 75% dei costi complessivi previsti ed effettivamente sostenuti per l’iniziativa.

A chi è rivolto

Le Linee guida sono rivolte agli enti non profit del settore culturale di tutta Italia purché comprovatamente attivi in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, con missione e attività nel campo della formazione, dell’incubazione e dell’avviamento alla professione, che propongano percorsi di formazione a seguito dei quali può avvenire o meno la certificazione di competenze, senza riconoscimento ministeriale.

Che cosa finanza

Nell’ambito delle presenti Linee guida, potranno essere presentate richieste di contributo riguardanti iniziative di formazione, incubazione e avviamento alla professione culturale con formati differenti (residenze, masterclass, laboratori, corsi strutturati …) che si collochino nella fase di passaggio tra la conclusione del percorso formativo e l’ingresso nel mondo del lavoro culturale, rivolte a:
– artisti e creativi (ad esempio: artisti visivi, performer, musicisti, designer, fotografi) italiani e stranieri;
– operatori culturali con funzioni trasversali e/o di supporto all’azione culturale, che prestano servizi funzionali ad affrontare le sfide nel contesto globale (economico, sociale, ambientale e culturale) lungo i driver del cambiamento che più impattano sul comparto, con particolare attenzione alle professioni emergenti nei campi del: digitale, comunicazione, project management culturale, sostenibilità, analisi dei dati, integrazione tra cultura e welfare (ad esempio: project manager culturali, community manager, comunicatori, esperti in campo digitale).
Le iniziative dovranno obbligatoriamente svolgersi in almeno una delle tre Regioni Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta e rivolgersi principalmente a persone under 30, selezionate dall’ente che presenta richiesta di contributo in base alle loro capacità e accertate esperienze pregresse.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.