Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lo sport oltre l’ostacolo

Area: Provincia di Savona | Scadenza: 29 maggio 2020 | Settori: sport, sociale, formazione, educazione, disabilità

Servizio gratuito realizzato con il contributo del

Scadenza

29 maggio 2020

Territorio a cui è rivolto

Provincia di Savona

Chi eroga il contributo

Fondazione Agostino de Mari

Finanziamento complessivo

€ 60.000,00

Contributo per singolo progetto

A chi è rivolto

Il presente bando è riservato a persone giuridiche senza finalità di lucro e a enti pubblici. In particolare, i partecipanti dovranno preferibilmente costituire un partenariato minimo di due soggetti non profit e che comprenda almeno:
– un’associazione o una società sportiva dilettantistica senza scopo di lucro iscritta al registro del CONI, federazioni sportive paralimpiche (FSP), federazioni sportive nazionali paralimpiche (FSNP), discipline sportive associate (DSA), discipline sportive associate paralimpiche (DSAP), enti di promozione sportiva (EPS), enti di promozione sportiva paralimpica (EPSP);
– un ente pubblico o un’organizzazione privata non profit con finalità sociali, formative e/o socio-educative in qualità di partner di progetto.

Che cosa finanza

Con il presente bando la Fondazione intende:
– migliorare la qualità della vita dei soggetti disabili e delle loro famiglie al fine di poter partecipare attivamente alla vita sociale attraverso la pratica sportiva e alle attività che sviluppano le abilità motorie;
– rispondere a bisogni e carenze degli impianti che necessitano di adeguamenti strutturali per agevolare l’accesso delle persone disabili;
– sostenere le iniziative di formazione orientate alla crescita di competenze da parte degli operatori sportivi in merito alle specifiche attività rivolte anche alle persone con disabilità;
– favorire l’innovazione sociale e l’interdisciplinarietà, in particolare riguardo alla trasversalità delle forme e dei linguaggi dello sport come pratica culturale ed educativa;
– incrementare le relazioni progettuali tra soggetti che si occupano di tematiche relative all’inclusione sociale e le diverse organizzazioni sportive;
– favorire la realizzazione di eventi e pratiche sportive che permettano l’avviamento allo sport da parte di soggetti disabili;
– supportare le attività di organizzazione di manifestazioni e gare sportive che permettano l’inclusione di soggetti disabili.

Informazioni e consulenza

Banco BPM, nel suo impegno per il non profit, mette a disposizione i propri esperti per individuare le soluzioni migliori per andare a completare la copertura finanziaria del progetto partecipante ad un bando. Per questa e altre informazioni, scrivi a ReteSicomoro.