Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Sport di tutti. Inclusione

Area: Italia | Scadenza: 30 giugno 2021 | Settori: sport, educazione

Scadenza

30 giugno 2021

Territorio a cui è rivolto

Italia

Chi eroga il contributo

Sport e Salute

Finanziamento complessivo

€ 2.000.000

Contributo per singolo progetto

L’importo massimo che sarà finanziato per ciascun progetto approvato è di € 15.000.

A chi è rivolto

Per poter proporre la propria candidatura l’Associazione sportiva dilettantistica o la Società sportiva dilettantistica deve essere in possesso, alla data di presentazione della domanda e a pena di esclusione, dei seguenti requisiti:
– iscrizione al Registro nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche del CONI;
– disponibilità di un impianto sportivo o altra struttura munita degli spazi idonei alla realizzazione delle attività sportive e sociali proposte, situati in quartieri disagiati o periferie urbane, anche in convenzione con privati o enti locali; l’eventuale convenzione dovrà essere operante alla data della presentazione della domanda di partecipazione. Le dimensioni dell’impianto e/o della struttura dovranno garantire il rispetto delle disposizioni ministeriali e regionali relative al contenimento del virus Covid-19;
– presenza di istruttori dedicati al progetto in possesso di laurea in Scienze motorie o diploma ISEF, oppure tecnici di 1° livello per la fascia giovanile e tecnici con specifica esperienza per le altre fasce di età, in numero adeguato a garantire lo svolgimento delle attività sportive;
– esperienza di attività sportiva nel settore giovanile, registrata presso un organismo sportivo di affiliazione.
I destinatari del finanziamento potranno essere esclusivamente ASD o SSD iscritte al Registro CONI e affiliate alle Federazioni sportive nazionali, alle Discipline sportive associate e agli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI.

Che cosa finanza

Con il presente avviso pubblico si intende finanziare progetti di valore dell’associazionismo sportivo di base che lavora con categorie vulnerabili, soggetti fragili e a rischio devianza e su temi sociali, quali:
– lo sport quale strumento di prevenzione e lotta alle principali dipendenze giovanili da sostanze stupefacenti, alcool, ludopatia, nuove dipendenze digitali, disturbi alimentari (anche presso centri di recupero);
– lo sport contro la povertà educativa e il rischio criminalità;
– lo sport quale strumento di prevenzione e lotta all’obesità in età pediatrica;
– lo sport a sostegno dell’empowerment femminile e contro gli stereotipi e la violenza di genere;
– lo sport nelle carceri.
Ulteriori tematiche pertinenti potranno esser proposte in fase di candidatura e saranno valutate. Nella valutazione dei progetti presentati sarà premiante la sinergia con altri soggetti e reti territoriali coerenti con le tematiche affrontate e i target di riferimento (SerT, Terzo settore, servizi sociali, enti ospedalieri, istituzioni scolastiche, universitarie, ecc.).

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.