Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Liberi di comunicare

Area: Italia | Scadenza: 15 novembre 2019 | Settori: disabilità, sociale

Servizio gratuito realizzato con il contributo del

Scadenza

15 novembre 2019

Territorio a cui è rivolto

Italia

Chi eroga il contributo

Fondazione TIM

Finanziamento complessivo

€ 400.000,00

Contributo per singolo progetto

Contributo massimo dell’80%

A chi è rivolto

Il soggetto proponente deve essere appartenente ad una delle seguenti categorie:
– fondazioni ed associazioni riconosciute;
– onlus iscritte all’anagrafe unica di cui al d.lgs. 460/97;
– organizzazioni di volontariato iscritte ai registri di cui alla L. 266/91;
– associazioni di promozione sociale iscritte ai registri di cui alla Legge 383/2000;
– cooperative sociali;
– università;
– enti di ricerca.

Che cosa finanza

Fondazione TIM propone un bando mirato alla realizzazione di soluzioni finalizzate a favorire l’autonomia individuale delle persone con autismo e nello specifico: autonomia personale, domestica, lavorativa, nella gestione del quotidiano (spostamenti, commissioni, visite mediche) e nella comunicazione sociale nell’età evolutiva e adulta (dai 16 anni in su), favorendo gli scambi relazionali e funzionali tra persone con autismo e persone neurotipiche. Tali soluzioni dovranno essere massimamente fruibili ed accessibili a persone nello spettro con differenti livelli di abilità intellettive e linguistiche, e che necessitano di diversi gradi di supporto. In fase di predisposizione della proposta, dovranno inoltre essere forniti i necessari razionali a sostegno della scelta effettuata, e documentati, in modo puntuale, gli approcci e i modelli scientifici alla base della proposta stessa.

Informazioni e consulenza

Banco BPM, nel suo impegno per il non profit, mette a disposizione i propri esperti per individuare le soluzioni migliori per andare a completare la copertura finanziaria del progetto partecipante ad un bando. Per questa e altre informazioni, scrivi a ReteSicomoro.