Contributi in ambito sociale

Area: Regione Toscana | Scadenza: 17 febbraio 2023 | Settori: assistenza, sociale

Scadenza

17 febbraio 2023

Territorio a cui è rivolto

Regione Toscana

Chi eroga il contributo

Regione Toscana

Finanziamento complessivo

€ 1.509.060

Contributo per singolo progetto

I progetti potranno avere un contributo regionale non inferiore a € 20.000 e non superiore a € 100.000. La quota di cofinanziamento regionale concesso a valere sul presente avviso non potrà superare l’80% del costo totale del progetto approvato.

A chi è rivolto

Verranno finanziati esclusivamente i progetti presentati dalle organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e da fondazioni del Terzo settore in partenariato fra loro, con sede operativa all’interno del territorio regionale della Toscana, iscritte al Registro nazionale del Terzo settore. Nelle more del completamento del processo di popolamento iniziale del RUNTS, le iniziative e i progetti possono essere proposti anche dalle organizzazioni di volontariato e dalle associazioni di promozione sociale iscritte nei registri previsti e coinvolte nel processo di trasmigrazione, nonché le fondazioni inscritte all’anagrafe.

Che cosa finanza

Mediante il presente avviso la Regione intende finanziare i progetti finalizzati al sostegno della costruzione e del consolidamento del welfare di comunità territoriale quale risposta efficace, efficiente ed equa ai bisogni delle fasce vulnerabili di persone, adulti e minori, famiglie, in situazioni di fragilità, isolamento, povertà economica e relazionale. Le progettualità dovranno preferibilmente inserirsi nell’ambito delle politiche integrate e di comunità previste dalla rete territoriale, basata sul network composto dai servizi territoriali, dalle Zone Distretto, dalle Società della Salute, dalle Aziende sanitarie, dai Comuni e dalla Città metropolitana di Firenze e dagli ETS del territorio. Il partenariato e dialogo attivo tra enti locali e altri enti pubblici del territorio ed ETS si potrà, altresì, evincere anche dalla previsione di forme di partenariato nell’ambito dei progetti proposti. Dovranno essere indicati rispettivamente massimo tre obiettivi e tre aree prioritarie di intervento per ciascun obiettivo prescelto. Gli obiettivi generali sono:
– porre fine ad ogni forma di povertà;
– assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età;
– fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, opportunità di apprendimento permanente per tutti;
– raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e le ragazze;
– ridurre le ineguaglianze;
– giustizia di comunità.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.