Accoglienza di profughi ucraini in fuga dalla guerra

Area: Regione Valle d’Aosta | Scadenza: 15 dicembre 2022 | Settore: assistenza

Scadenza

15 dicembre 2022

Territorio a cui è rivolto

Regione Valle d’Aosta

Chi eroga il contributo

Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta

Finanziamento complessivo

Contributo per singolo progetto

L’importo massimo del contributo è pari a € 2.000.

A chi è rivolto

Saranno prese in considerazione le richieste presentate da enti del Terzo settore preselezionati dal CSV-VDA. Ulteriori richieste potranno essere vagliate dalla Fondazione comunitaria a fronte di comprovate attività di sostegno ai profughi ucraini organizzate in raccordo con i servizi sociali della Regione Autonoma Valle d’Aosta da altri enti, quali ad esempio enti religiosi che svolgono attività di interesse generale ai sensi del Codice del Terzo settore.

Che cosa finanza

Il presente regolamento disciplina l’utilizzo di un contributo monetario attività di supporto e tutoraggio ai profughi ucraini temporaneamente ospitati in Valle d’Aosta, in stretto coordinamento con i servizi sociali della Regione Autonoma Valle d’Aosta. Le spese ammissibili sono, a titolo indicativo, le seguenti:
– spese urgenti per l’acquisto di beni primari che non possono essere sostenute dai servizi regionali e/o da altre forme di intervento ad opera di amministrazioni comunali, odv/aps e fondazioni;
– piccole spese per attività ludico-ricreative rivolte alle famiglie di profughi ucraini e, in particolare, ai minori;
– ulteriori spese, debitamente giustificate, necessarie alla concreta realizzazione di attività di sostengo e tutoraggio delle famiglie ucraine ospitate.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.