Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Buono libri e contenuti didattici alternativi

Area: Regione Veneto | Scadenza: 30 ottobre 2020 | Settore: istruzione

Scadenza

30 ottobre 2020

Territorio a cui è rivolto

Regione Veneto

Chi eroga il contributo

Regione Veneto

Finanziamento complessivo

€ 6.094.851,60

Contributo per singolo progetto

Per i richiedenti aventi un ISEE da € 0 a € 10.632,94 (Fascia 1), compatibilmente con le risorse disponibili, il contributo è destinato alla copertura del 100% della spesa per l’acquisto dei libri. Per l’acquisto delle dotazioni tecnologiche sarà invece destinato l’importo massimo di € 200,00, in rapporto proporzionale allo stanziamento disponibile. Le risorse sono assegnate prioritariamente per la spesa sostenuta per l’acquisto dei libri di testo. Le risorse residue sono assegnate per la spesa sostenuta per l’acquisto delle dotazioni tecnologiche.
Qualora, dopo aver coperto il 100% della spesa della Fascia 1, dovessero residuare risorse il contributo è assegnato anche ai richiedenti aventi un ISEE da € 10.632,95 a € 18.000,00 (Fascia 2), in base alla proporzione tra la spesa complessiva e le risorse disponibili. In ogni caso l’importo del contributo è una percentuale della spesa ammissibile, determinata in base alla proporzione tra la spesa complessiva dei richiedenti e le risorse disponibili ed è uguale per tutti i richiedenti.

A chi è rivolto

Il richiedente deve:
– appartenere ad una delle seguenti categorie: soggetto esercente la responsabilità genitoriale oppure studente iscritto, se maggiorenne;
– appartenere ad un nucleo familiare con un ISEE 2020: da € 0 a € 10.632,94 (Fascia 1); solo se, dopo aver coperto il 100% della spesa della Fascia 1, residuano risorse, anche da € 10.632,95 a € 18.000,00 (Fascia 2);
– possedere un titolo di soggiorno valido, se ha cittadinanza non comunitaria.
Lo studente deve:
– essere iscritto e frequentare una delle seguenti tipologie di istituzioni, al fine dell’adempimento del diritto-dovere di istruzione e formazione e dell’obbligo di istruzione: scolastiche statali: secondarie di primo e secondo grado; scolastiche paritarie (private e degli enti locali): secondarie di primo e secondo grado; scolastiche non paritarie incluse nell’Albo regionale delle Scuole non paritarie: secondarie di primo e secondo grado; formative accreditate dalla Regione del Veneto che erogano percorsi triennali o i percorsi quadriennali di istruzione e formazione professionale, compresi i percorsi del sistema duale attivati in attuazione dell’Accordo in Conferenza Stato-Regioni;
– avere la residenza nella regione del Veneto.

Che cosa finanza

Il contributo può essere concesso per le spese riferite all’acquisto dei libri di testo, contenuti didattici alternativi, indicati dalle Istituzioni scolastiche e formative nell’ambito dei programmi di studio da svolgere presso le medesime, che il richiedente ha già sostenuto o che si è impegnato a sostenere, in caso di prenotazione dei libri, per lo studente nell’anno scolastico-formativo 2020-2021. Possono essere acquistati sia in forma individuale, sia tramite forme di azioni collettive libri di testo e ogni altro tipo di elaborato didattico (ad esempio: dispense, ricerche, programmi costruiti specificamente), scelti dalla scuola, ausili indispensabili alla didattica (ad esempio audiolibri per non vedenti). Il contributo può, inoltre, essere concesso per l’acquisto delle dotazioni tecnologiche (personal computer, tablet, lettori di libri digitali ecc.). Il contributo può essere concesso solo se la spesa è documentata.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.