Buono libri e contenuti didattici alternativi

Area: Regione Veneto | Scadenza: 17 ottobre 2022 | Settori: istruzione, formazione

Scadenza

17 ottobre 2022

Territorio a cui è rivolto

Regione Veneto

Chi eroga il contributo

Regione Veneto

Finanziamento complessivo

€ 6.315.997,84

Contributo per singolo progetto

Il contributo massimo concedibile è pari a:
– € 200 per i richiedenti con un ISEE da € 0 a € € 10.632,94;
– € 150 per i richiedenti con un ISEE da € 10.632,95 a € 15.748,78.

A chi è rivolto

Il contributo può essere richiesto da persone fisiche, iscritte all’anagrafe tributaria e aventi il domicilio fiscale in Italia. Il richiedente deve appartenere ad una delle seguenti categorie:
– soggetto esercente la responsabilità genitoriale;
– studente maggiorenne se iscritto e frequentante le istituzioni scolastiche/formative indicate nel bando;
e appartenere a un nucleo familiare con un ISEE 2022:
– da € 0 a € 10.632,94 (Fascia 1);
– da € 10.632,95 a € 15.748,78 (Fascia 2).

Che cosa finanza

Il contributo è concesso per l’acquisto dei libri di testo, contenuti didattici alternativi, indicati dalle istituzioni scolastiche e formative nell’ambito dei programmi di studio da svolgere presso le medesime, che il richiedente ha già sostenuto o che si è impegnato a sostenere, per lo studente nell’anno scolastico-formativo 2022-2023. Possono essere acquistati sia in forma individuale, sia tramite forme di azioni collettive:
– libri di testo scelti dalla scuola;
– elaborati didattici (ad esempio: dispense, ricerche, programmi costruiti specificamente), scelti dalla scuola;
– ausili indispensabili alla didattica (ad esempio audio-libri per non vedenti).
Lo studente deve avere la residenza nella Regione del Veneto ed essere iscritto e frequentare una delle seguenti tipologie di istituzioni, al fine dell’adempimento del diritto – dovere di istruzione e formazione e dell’obbligo di istruzione:
– scolastiche statali: secondarie di primo e secondo grado;
– scolastiche paritarie (private e degli enti locali): secondarie di primo e secondo grado;
– scolastiche non paritarie incluse nell’Albo regionale delle scuole non paritarie: secondarie di primo e secondo grado;
– istituzioni formative accreditate dalla Regione del Veneto che svolgono percorsi triennali di istruzione e formazione professionale per il conseguimento della qualifica professionale e/o percorsi di quarto anno per il conseguimento del diploma professionale , compresi i percorsi del sistema duale attivati in attuazione dell’Accordo in Conferenza Stato-Regioni.

Informazioni

Se sei alla ricerca di contributi e hai domande riguardo alla partecipazione ai bandi, scrivi a ReteSicomoro.